Michela

Trussoni

Potessi morire in quest'istante

Nina è un “maschiaccio”, e questo la fa sembrare più forte rispetto alle sue coetanee “femmine”. In realtà è molto sensibile e assorbe come una spugna le emozioni trasmesse dalle persone che incontra.

La più significativa è l’amica Francine, “maschiaccio” come lei, incontrata il primo giorno della prima elementare. Nina ha trovato un’amica con cui condividere interessi e avventure. Un trasferimento della famiglia di Francine le allontanerà, ma il caso vorrà che si incontreranno di nuovo in età adulta, anche se le cose prenderanno una piega inaspettata.


Biografia:


Sono nata il 21 settembre 1964 in un piccolo paese di montagna, dove ho vissuto fino a vent’anni. Poi mi sono trasferita in città, per convivere col mio fidanzato, che abitava lì. Dopo sei anni, la storia col mio fidanzato è finita e sono tornata a vivere con i miei genitori, che nel frattempo si erano trasferiti al mare. Quindi ho provato a vivere in diversi contesti, e questo mi è piaciuto molto.

Ho sempre lavorato a contatto con le persone. La mia famiglia aveva un bar pasticceria, dove io bazzicavo già da bambina, interagendo con i clienti. In seguito alla cessione dell’attività, ho continuato a lavorare in questo settore, alle dipendenze altrui.

Mi è sempre piaciuto molto interagire con tante persone, ascoltare le loro storie, appurare quanti differenti modi di essere e di vivere esistono, quanti differenti modi di pensare e d’interpretare.

Mi affascina, questa varietà.

Amo leggere e scrivere, anche se il tempo che riesco a dedicare a queste attività è abbastanza scarso.

Sono riuscita a portare a termine il mio romanzo dopo anni di gestazione, perché nel frattempo mi sono sposata, mi sono separata quando i miei figli avevano un anno e mezzo e tre (adesso ventidue e ventitré e mezzo) e ho dovuto fare da papà lavoratore che porta a casa lo stipendio e da mamma e casalinga che si occupa di figli e casa. È stato un lavoro immenso. Il mio romanzo si è sviluppato goccia a goccia.



Su Michela Trussoni

Contatta l'autore attraverso la biblioteca

La tua richiesta sarà inoltrata 

Hai la possibilità di lasciare un apprezzamento positivo su Facebook e lasciare una recensione nei commenti se hai letto o comprato il libro.


Michela Trussoni su Facebook

Biblioteca Maria Santissima di Montevergine - Suore benedettine

via Ramiro Marcone, 56

83013 - Mercogliano (AV)

0825.787038

bibliomariassmt@virgilio.it

info@bibliotecasuoremontevergine.it

www.bibliotecasuoremontevergine.it

2017 - Copyright